Archivi tag: inquinamento

5 giugno: La RAI e le leggi sugli stipendi: vantaggio per Mediaset?

C’è una autentica giustizia nel voler mettere a chi lavora per il servizio pubblico un tetto massimo per far spendere di stipendio una cifra contenuta rispetto alle esagerazioni al limite del faraonico. Ma se da un lato c’è una giustizia, dall’altro c’è una ingiustizia molto forte, cioè quella che chi vuole e vorrà lavorare per il servizio pubblico non avrà lo stesso appeal, lo stesso fascino di chi lavorerà per la concorrenza privata. Che poco gliene frega di mettere un tetto ai propri stipendi.
Ci sarebbe soltanto un caso: il servizio privato, rendendosi conto come fece osservare Milena Gabanelli in uno dei suoi articoli di focus sul Corriere della Sera che non può esagerare con la pubblicità, mette un tetto alla sua capacità di pubblicità pena inquinamento pubblicitario. E il perché è molto semplice: la pubblicità è come la spezia o le spezie dentro una pietanza. Infatti, come sanno accuratamente tutte le massaie del mondo non solo italiane, se ad un pezzo di carne o ad un altro cibo metti più spezie del possibile, la pietanza diventa sicuramente saporita, ma saprà solo di spezia. Come se uno mangiasse spezia pura e dura.
Forse, in un futuro possibile, la tv privata capirà che la gente non può essere bombardata di pubblicità come succede adesso. Non soltanto per la quantità, ma anche perché oggi la pubblicità è veicolata meglio attraverso Internet e le società sempre più preferiranno quel veicolo. Quindi se Mediaset e tutte le altre tv private riescono a leggere queste poche righe, capiscano che hanno anche loro da adottare un codice etico della pubblicità sulle proprie reti. Come la Rai capisca che se si tira troppo la cinghia sempre più spariranno volti interessanti per la propria capacità di attirare pubblico a discapito dei propri profitti in quanto azienda come le altre. Peggio ancora se per la Rai si facessero le cose con una legge. Più che per la ennesima legge, per la ennesima volta si decide qualcosa al di fuori del mercato.

Annunci

Essere primi nelle sciocchezze non vale nulla. Non come essere ultimi nel resto…

L’Italia è un paese magnifico. Ha tante bellezze, tanta cultura, tanta conoscenza. Ma ha le fogne in eternit, le società di nettezza urbana che non sono una eccellenza, la politica sempre a litigare e in campagna elettorale. E ciliegina sulla torta non può fare a meno di finire sui giornali per qualche scandalo di corruzione o per l’ennesima infrastruttura o luogo abitato che al primo problema finisce ko.
Ma per il resto siamo un grande paese industriale, abbiamo una grande ricchezza privata, siamo il paese più investitore nel mattone e soprattutto siamo un paese che ha grande diffusione nel mondo per un motivo o per un altro. La domanda allora a questo punto è una sola: perché a parte le cose meno importanti siamo un paese che non riesce ad essere in una posizione intermedia nelle classifiche che di tanto in tanto vengono diffuse sui giornali: voglia di sensazionalismo dei media?
Credo invece che i singoli cittadini non abbiano orgoglio di finire ultimi per inquinamento o per corruzione o per qualcosa di altro che ha un peso più tangibile. La cultura è più importante: siamo il paese della lingua di Dante. Non siamo però il paese dove venire veramente ad investire. Ce li procura Dante i finanziamenti?

Blogosphera estiva del 7 giugno 2016

Il Blog dell’Estate:
La domanda di oggi…
Le due righe:
Archiviato il voto…

——————————

“In che consiste la vera ricchezza, la vera felicità? Nell’aver pochi bisogni.”

LUIGI PIRANDELLO

——————————

Meteo:
Previsioni per Mercoledì 8 Giugno 2016
Previsioni per Giovedì 9 Giugno 2016

Blogosphera del 1 febbraio 2016

Il Giornale della Giornata:
Giornale in forma ridotta del 1 febbraio 2016
Le letture:
Soluzione libro misterioso N°59
La Raccolta dei Racconti:
Il Racconto di Febbraio–Pagina 1–il video

Random:
Le interviste:
Intervista ad Anna Tifu
Gli editoriali:
Cronaca: “L’acqua che manca e l’energia nel futuro”
Le notizie:
I 18 anni del figlio di Gianluca Nicoletti: “C’è da spararsi”

Tramite il mio indirizzo email m.baudone@libero.it
puoi scrivere direttamente all’autore del blog,
per dire la tua su quello che viene pubblicato,
o fare una donazione con Paypal per sostenere la blogosphera…
Grazie

Meteo:
Previsioni del 2 febbraio 2016

Guida TV:
OGGIDOMANI

Blogosphera del 19 gennaio 2016

Il Giornale della Giornata:
Giornale del 19 gennaio 2016
La Raccolta dei Racconti:
Pagina 11–il video

Random:
Zipaltone:
Pensiero numero novantasei
Le ricette:
GialloZafferano: la ricetta della pasta sfoglia
Il Blog di Matteo:
L’editoriale di oggi

Guida TV:
OggiDomani

Tramite il mio indirizzo email m.baudone@libero.it
puoi scrivere direttamente all’autore del blog,
o fare una donazione con Paypal per sostenere la blogosphera…
Grazie

Meteo:

blogosphera del 28 novembre 2015

Le interviste:
Intervista a Gabriele Vacis
Il Blog di Matteo:
L’editoriale del sabato
Il Giornale della Giornata:
Giornale del 28 novembre 2015
Le notizie:
Allarme inquinamento a Pechino
Le letture:
Soluzione libro misterioso 38
Zipaltone:
Pensiero numero settantadue
La raccolta dei racconti:
Pagina 24

Il settimanale:
Le immagini:
I libri senza carta

Meteo:

Tramite il mio indirizzo Paypal (m.baudone@libero.it), puoi fare una donazione e sostenere la blogosphera…
Grazie