Gli aumenti capitano. Le accortezze restano…

Sento parlare di aumenti generalizzati. Di beni di prima necessità che aumentano di prezzo. E che possono portare alla fame i singoli. O alla mancanza di gas o di luce. Tutto giusto, per l’amor del cielo. Le materie prime scarseggiano e quindi chi deve comprare deve sborsare più soldi rispetto al passato.

Infatti voglio partire da questo particolare: il passato. Un passato in cui le cose sono costate di meno e che quindi erano più accessibili a tutti. Di qui la domanda: per quale motivo le persone non hanno approfittato di quelle situazioni favorevoli e adesso stanno lamentando la fame?

Posso rispondere molto velocemente: perché non hanno guardato i propri interessi. Come mi venne imputato a me quando volli difendere un collega televisivo di fronte ad una persona che non faceva altro che darmi torto. E che la cosa migliore per me era quella di guardare i miei interessi.

Da quel momento non ho fatto altro. E ho concentrato le mie attenzioni sui prezzi dei beni più o meno alimentari che andavo a comprare. Ho provato a salvaguardare i miei interessi non rifiutando le nuove opportunità che il mercato offre continuamente. In primis sulle bollette.

Perché basta avere l’accortezza di gestire le proprie forniture di gas, luce e internet per non trovarsi con dei conti astronomici ed essere tutelati dai contratti che uno stipula.

Particolare fra tutti: agganciare i propri cellulari al contratto della fibra ottica permette di avere buone forniture internet a prezzi vantaggiosi.

Per il resto delle bollette, basta accordarsi con un fornitore tramite semplice contratto. E si può stare parzialmente tranquilli.

Al supermercato non si può coscienziosamente fare un carrello straripante di cibo. Perché se da una parte si paga di meno, per tanti altri alimenti si pagherà il doppio.

Quando si fa benzina, l’unica cosa a cui si pensa è avere i soldi. Quando basterebbe guardare di passaggio i prezzi singoli per fare rifornimento ad un prezzo accettabile. Anche se più caro di prima.

In generale, sono le accortezze che fanno la differenza. Quegli stessi accorgimenti che basterebbe poco per assimilarli e farli propri. Ma si preferisce continuare a fare la propria vita di sempre. E piangere come fontane di fronte al microfono o alla telecamera di turno…

(Foto: https://pixabay.com/it/photos/euro-soldi-inflazione-moneta-2387086/)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...