Guglielmo il Dentone secondo nume tutelare dei giornalisti

typewriter-1209082_1920

Recentemente RTV38 ha riproposto un film molto vecchio, ma che si può regolarmente definire un classico della cinematografia italiana. Si tratta del film “I complessi”. In cui recitano Nino Manfredi, Ugo Tognazzi e per finire Alberto Sordi. Quest’ultimo recita la parte del Dentone. Cioè di un aspirante lettore del telegiornale, quando all’epoca esisteva solo il primo e unico canale Rai. Il telegiornale aveva bisogno di un lettore che avesse una buona preparazione e di una brava dizione.

Tutte cose che Dentone aveva. Tranne un particolare: la sua bocca possedeva una dentatura spropositata. Gli esaminatori e la Rai tutta hanno combattuto contro di lui. Ma alla fine l’ha spuntata per la sua informazione senza limiti e per la sua capacità di essere quello che è un lettore del telegiornale anche oggi: un giornalista.

Non posso quindi non affiancare a San Francesco di Sales, il patrono ufficiale dei giornalisti data la sua trovata dei manifesti che facevano informazione, a questo moderno modello di cosa dovrebbe essere un giornalista oggi. Una persona preparata. Che parla tante lingue. Che conosce il mondo. E che conosce anche le cose frivole, diciamo cosi, come la moda e lo sport e tante altre.

Cosa si può fare per celebrarlo? Io mi sono ritagliato una sua fotografia e me la sono messa nel mio studio. Oltre a riguardarmi il film di tanto in tanto….

Forse i colleghi potrebbero celebrarlo con l’hashtag #guglielmoildentone. Che potrebbe diventare l’hashtag dei giornalisti…

(Foto: https://pixabay.com/it/photos/macchina-da-scrivere-tasti-vintage-1209082/)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...